FASE 2

LE COLONIE

La scoperta della montagna

C’era una volta il mare

ULTIMI LAVORI

Cascina Molinetto

Cosi nel 2011 scrivevano sul Il Cittadino (Dove le bufale sbuffano nella nebbia) del signor Achille, di Angelo, di Anna e di tutti i De Vecchi: “Radici rurali di queste tre cascine a Zelo Buon Persico, vicine come nello spazio di un fazzoletto, e che appartengono tutte all’Ospedale Maggiore di Milano, nessuno ricorda di chi fosse la proprietà originaria. Le tre corti sono la Molina, la Muzzano e la Molinetto”.

Nel nostro piccolo, quache foto della zona della cascina Molinetto.

I MIEI CORSI PER IL CFP

Fotografia

Diaframma, stop, ISO ti sono oscuri? Il corso di fotografia che fa per te!
Qui le info

Lightroom

Dallo scatto alla camera bianca. Per controllare tutto il tuo processo creativo.
Qui le info

Ritratto

Per smettere di fare selfie e iniziare a scattare ritratti.
Qui le info

Street Photography

Un corso per il fotografo di strada, da HCB alla zeta!
Qui le info.
Dispensa!

ALCUNI PROGETTI

Muzza, presentimenti

P-Lomo Ispirazioni analogiche: tre dittici da pellicola istantanea, lungo il Canale Muzza a Villambrera.

Schloss Lichtenberg

Schloss Lichtenberg (un tempo Pfleggericht), è un castello arroccato su uno sperone roccioso del Steinernes Meer a circa 60 metri sopra Saalfelden, un comune del salisburghese.

La data esatta della costruzione del castello è sconosciuta ma probabilmente è della prima metà del XIII secolo e per secoli è stato rivendicato dal Vescovo di Chiemsee e dall’Arcivescovo di Salisburgo che alla fine ha avuto la meglio. Nel 1526, il castello fu distrutto dalla rivolta contadina, ma poi fu ricostruito dalla corte di Saalfelden e fu aggiunta anche la possente torre circolare del lato sud-ovest. Negli anni successivi, il quartier generale della guarnigione militare si trasferì in città e il castello cadde in rovina.

Nel 1791 fu emesso un ordine per iniziare senza indugio la ristrutturazione dell’edificio ma non se ne fece niente: era difficile trovare lavoratori senza vertigini e in grado di coprire i tetti!

Acquistato alla fine del XIX secolo dalla nobile famiglia Weiß von Teßbach, che ancora oggi possiede l’intera area, non vengono fornite opportunità di visite turistiche o accesso pubblico. Il castello è in evidente stato di abbandono.

Pöllatal e Lungau

Due valli tra Carinzia e Salisburghese divise (e collegate) dal Katschberg nell’Austria meridionale.

CONTATTI

Dubbi? Domande? Perplessità?
Contattami.

*
*
*
Il tuo messaggio è stato spedito! Grazie.
Oops, qualcosa è andato storto!! Hai compilato i campi correttamente?.