VIA LATTEA E PERSEIDE

A QUATTRO MANI

Diceva Yoda: “Sempre due ci sono… Né più né meno… Un Maestro, e un Apprendista”. Rimane da capire chi è il Maestro e chi l’Apprendista. Federica alla macchina fotografica, io alla post-produzione cercando di interpretare al meglio i suoi lunghi e appassionati racconti.

İstanbul: karanlik ve Isik

Una serie di fotografie su Istanbul, che catturano la città turca di notte, illuminata dalle luci sue luci, la città sembra avvolta da un’atmosfera surreale. Le luci potrebbero essere quelle di un set cinematografico. L’obiettivo di Federica, secondo le sue parole, non è tanto quello di narrare, quanto di dare ai suoi spettatori degli spunti per costruire una storia con l’immaginazione.

Visto che io non ci sono mai stato ma mia moglie è di casa in quei posti lontani… non rimane che fare un lavoro in coppia: lei scatta, io seleziono e post-produco cercando di interpretare al meglio i suoi lunghi e appassionati racconti. Ecco quel che ne è nato: 10 fotografie.

PS “İstanbul: karanlik ve Isik“, ovvero Istanbul: oscurità e luce.

İstanbul: kapalı çarşı

Il Grande Bazar d’Istanbul, in turco Kapalı çarşı, lett. “Mercato coperto” ma anche Büyük Çarşı ossia “Grande mercato” è uno dei più grandi e antichi bazar del mondo: con le sue 61 strade coperte e i più di 4000 negozi, attrae in media dalle 250,000 alle 400,000 visitatori al giorno.

Visto che io non ci sono mai stato ma mia moglie è di casa in quei posti lontani… non rimane che fare un lavoro in coppia: lei scatta, io seleziono e post-produco cercando di interpretare al meglio i suoi lunghi e appassionati racconti. Ecco quel che ne è nato: 10 fotografie.

PS “İstanbul: kapalı çarşı“, ovvero Istanbul: mercato coperto.

İstanbul: Hatıralar ve Şehir

Secondo un aneddoto, il nome attuale deriverebbe da una circostanza curiosa: quando i turchi alla conquista dell’Anatolia chiedevano ai greci dove fosse “la città” ricevevano come risposta, senza capirne il significato Isten polis, cioè “quella è la città”, che finì per diventare il nome equivocato di Costantinopoli.

Visto che io non ci sono mai stato ma mia moglie è di casa in quei posti lontani… non rimane che fare un lavoro in coppia: lei scatta, io seleziono e post-produco cercando di interpretare al meglio i suoi lunghi e appassionati racconti. Ecco quel che ne è nato: 15 fotografie.

PS “İstanbul: Hatıralar ve Şehir“, ovvero Istanbul: Promemoria e Città

Öskemen

Öskemen (kazako, Өскемен) o Ust’-Kamenogorsk (russo, Усть-Каменогорск), è una città del Kazakistan, capoluogo della regione del Kazakistan Orientale. Sorge alla confluenza del fiume Ul’ba nel fiume Irtyš.

Visto che io non ci sono mai stato ma mia moglie è di casa in quei posti lontani… non rimane che fare un lavoro in coppia: lei scatta, io seleziono e post-produco cercando di interpretare al meglio i suoi lunghi e appassionati racconti. Ecco quel che ne è nato: 15 fotografie in 5 tavole.

ABBAZIE: TRACCE DAL PASSATO

4x15: LA PAULLESE

ALCUNI PROGETTI

Salvataggio

Timidi e pudici quasi tutto l’anno, ma quando il sole spacca le pietre non resistiamo: tutti quasi nudi a bordo piscina. Solo il bagnino resiste in maglietta.

Atene

Atene, culla della civiltà occidentale. È cominciato tutto qua: filosofia; arte; storia; politica e democrazia e l’Acropoli è la prima cosa (a volte anche l’unica – non a torto) che tutti visitano dopo essere arrivati in città.

Dystopian Sunset

Inseguire il sole immaginando un futuro tramonto post apocalittico.

Un progetto CHIPS con Hipstamatic.

Caffè Doppio

Giovani. Aitanti. Affascinanti. I “ragazzi” di Caffè Doppio rappresentano il meglio della gioventù paullese. Il futuro è nelle vostre mani.

İstanbul: Hatıralar ve Şehir

Secondo un aneddoto, il nome attuale deriverebbe da una circostanza curiosa: quando i turchi alla conquista dell’Anatolia chiedevano ai greci dove fosse “la città” ricevevano come risposta, senza capirne il significato Isten polis, cioè “quella è la città”, che finì per diventare il nome equivocato di Costantinopoli.

Visto che io non ci sono mai stato ma mia moglie è di casa in quei posti lontani… non rimane che fare un lavoro in coppia: lei scatta, io seleziono e post-produco cercando di interpretare al meglio i suoi lunghi e appassionati racconti. Ecco quel che ne è nato: 15 fotografie.

PS “İstanbul: Hatıralar ve Şehir“, ovvero Istanbul: Promemoria e Città

CONTATTI

Dubbi? Domande? Perplessità?
Contattami.

*
*
*
Il tuo messaggio è stato spedito! Grazie.
Oops, qualcosa è andato storto!! Hai compilato i campi correttamente?.