PAULLO E LA MUZZA

Strade urbane /3

La diversità e la molteplicità delle prospettive e dei punti di vista, nella società odierna, richiede un’attenzione particolare. Siamo sicuri di osservare quello che è davanti a noi a Paullo?

Un progetto CHIPS con Hipstamatic.

Acqua e fuoco

Il 10 luglio 2017 un “enorme” incendio spontaneo ha colpito l’argine e un campo di frumento. Questo è quel che ne rimane la sera dopo…

Tra cielo e acqua

Canale Muzza. Dopo le versioni mattutina (Acqua e prati), pomeridiane (Memories e Muscia) senza dimenticare qualche Dittico analogico, le Visioni Diurne e i Presentimenti, la versione serale del canale caro ai paullesi.

Muscia

La Muzza, in lombardo Muscia (si pronuncia mu:sa), in quel di Villambrera a Paullo.

Acqua e Prati

Si dice se si soffre di insonnia bisogna cercare un prato e camminarci sopra a piedi nudi. Io l’ho fatto un giorno di giugno tra le cinque e le sei del mattino…

Un progetto CHIPS con Hipstamatic

Dittici analogici

“La pellicola è finita, il digitale sarà sempre meglio” è una boiata pazzesca. Riscoprire la pellicola dopo tanti anni permette di riscoprire ritmi più lenti.

Per gli amici di P-Lomo Ispirazioni analogiche una serie di dittici da… pellicola.

Stay High (3ED)

Tra fotografia e pittura, in un gioco di completamento reciproco. L’obiettivo è quello di confondere lo sguardo per offrire suggestioni e sollecitare la curiosità, permettendo di vedere la città da un altro punto di vista.

Visioni diurne

P-Lomo Ispirazioni analogiche: una serie di dittici da pellicola istantanea, lungo il canale Muzza a Conterico.

Presentimenti

P-Lomo Ispirazioni analogiche: tre dittici da pellicola istantanea, lungo il Canale Muzza a Villambrera.

Spring and bike

Un classico per i paullesi: il giro in bicicletta tra campagna e canale Muzza. Un tentativo di raccontare con fotografie un luogo già visto mille volte.

BIANCO E NERO

Pöllatal

La riserva paesaggistica Pöllatal presso Rennweg am Katschberg è l’ideale per una facile escursione lungo la strada o i sentieri che la contornano.

Stay High (3ED)

Tra fotografia e pittura, in un gioco di completamento reciproco. L’obiettivo è quello di confondere lo sguardo per offrire suggestioni e sollecitare la curiosità, permettendo di vedere la città da un altro punto di vista.

Visioni diurne

P-Lomo Ispirazioni analogiche: una serie di dittici da pellicola istantanea, lungo il canale Muzza a Conterico.

La Forra del Garda

La Forra è diventato un classico itinerario per motociclisti. Una strada stretta che dà l’idea di entrare dentro la montagna.

Un anno di sport

Assieme al CFP – Circolo Fotografico Paullese e le oltre venti associazioni sportive di Paullo il racconto di un anno di sport. Questo il mio contributo.

Alumni 2015 – Bianco e nero

Le alunne e gli alunni del Corso di Fotografia di Base del CFP – Circolo Fotografico Paullese, tenuto in ottobre e novembre 2015 ripresi nella serata dedicata al ritratto. Seri e in bianco e nero.

Al mercato

Resistono. Nonostante tutto i mercati rionali sono il settimanale ritrovo di tante persone. Tra chiacchiere e compere.

Campo Imperatore

Battezzato Campo Imperiale da Federico II di Svevia, è un gioiello della natura.

Tra Salisburgo e la Carinzia

Un progetto CHIPS ante-litteram: questa raccolta era stata pensata nel 2013 per essere fatto tutta con un iPhone fin da subito. Il salisburghese vale un viaggio fotografico.

Atene

Atene, culla della civiltà occidentale. È cominciato tutto qua: filosofia; arte; storia; politica e democrazia e l’Acropoli è la prima cosa (a volte anche l’unica – non a torto) che tutti visitano dopo essere arrivati in città.

COLORI

Strade urbane /3

La diversità e la molteplicità delle prospettive e dei punti di vista, nella società odierna, richiede un’attenzione particolare. Siamo sicuri di osservare quello che è davanti a noi a Paullo?

Un progetto CHIPS con Hipstamatic.

Mirasole

Mirasole è un’abbazia della prima metà del XIII secolo. Era una delle cascine-abbazie tenute dall’ordine degli Umiliati, che si dedicavano alla coltivazione dei campi e alla fabbricazione di panni di lana.

Il complesso si articola intorno ad una corte, con l’ingresso sormontato da una torre duecentesca, su cui si affacciano i laboratori e gli edifici agricoli, il chiostro quattrocentesco presenta un porticato scandito da archi e colonne in pietra.

La facciata della chiesa, rivolta a sud, simbolicamente, suggerisce lo sguardo rivolto a Cristo, come sole della vita. L’interno, a navata unica, presenta nel presbiterio una volta affrescata con le figure dei quattro Evangelisti, mentre sulla parete di fondo troviamo la Santissima Trinità, circondata da angeli, e la Vergine Assunta. Sul lato est troviamo una cappella dedicata alla Natività della Vergine.

Morimondo

Fu dall’opera dei monaci cistercensi qui insediatisi dal XII secolo che l’intero abitato di Morimondo ebbe origine e si sviluppò nei secoli. L’abbazia è un esempio di architettura cistercense già evoluta verso lo stile gotico, com’è sottolineato dall’uso della volta a crociera ogivale, che può creare anche campate rettangolari. Infatti nella navata centrale, esse non sono a base quadrata, ma rettangolare, e ad ognuna di esse corrisponde una campata quadrata nelle navate laterali aumentando perciò il senso di verticalità. Inoltre la grandezza di Morimondo è dovuta alla presenza di ben otto campate, diversamente dalle chiese abbaziali precedenti normalmente più piccole. Ma la maestosità della chiesa di Morimondo è data anche dalla totale essenzialità, e dal senso di ordine dei mattoni a vista. Il Rinascimento ed il Barocco non hanno alterato lo stile e l’ordine del XII secolo.

Monluè

Di origini antichissime (era detto Mons luparium o “monte dei lupi”), ospitò dal XIII al XVI secolo un monastero dei frati umiliati, e successivamente si tramutò in una cascina agricola. Questo complesso venne fondato nel 1267 dagli Umiliati di santa Maria di Brera: una cascina a corte chiusa con gli edifici monastici e i rustici agricoli, circondati da prati. Oltre il borgo nel suo assieme, di rilievo particolare la piccola abbazia di San Lorenzo.

StEgid

La piccola cappella di St. Egid nei pressi di Sankt Michael mi Lunga è facilmente raggiungibile. Una piccola nota sull’albero (con panchina) dell’ultima fotografia: questo raro acero di monte gigante (20 metri di altezza, 4 metri di circonferenza) di oltre 100 anni è un monumento naturale nazionale austriaco. Ai suoi piedi il Salzburger Berg e il Nature Watch Lunga hanno “nascosto” un Geocache.

Un progetto CHIPS.

St. Leonhard

La chiesa gotica di San Leonardo a Tamsweg già nel Medioevo faceva parte delle chiese più visitate del territorio nazionale austriaco. Quando a luglio del 1478, i primi turchi raggiunsero il Lungau, la chiesa di San Leonardo fu protetta con una fortificazione. La chiesa è tappa del Leonhardsweg (Cammino di San Leonardo) che collega Salisburgo a Gurk.

Un progetto CHIPS.

Calvenzano

La basilica è stata costruita sul finire dell’XI secolo da monaci appartenenti all’Ordine Benedettino di Cluny e ciò che noi attualmente vediamo copre altre due chiese che sono state costruite in tempi precedenti: un luogo ricco di storia difficile da fotografare. Dopo anni di incuria e’ stata riportata parzialmente al suo antico splendore. Del complesso monasteriale rimane traccia negli edifici che le stanno attorno, oggi residenze private.

Chiaravalle

L’abbazia di Chiaravalle fu fondata nel 1135 da san Bernardo di Clairvaux. Ricca di storia e rifacimenti, ha trovato pace con il ritorno dei cistercensi nel 1952. La torre notare – di forma ottagonale – ospita la più antica campana montata a sistema ambrosiano, viene chiamata nel dialetto milanese “Ciribiciaccola”, e in un’antica filastrocca dialettale se ne parla così:

« Sora del campanin de Ciaravall
gh’è una ciribiciaccola
Con cinqcentcinquantacinq ciribiciaccolitt
var pusse’e la ciribiciaccola che i soo cinqcentcinquantacinq ciribiciaccolitt?
quant i cinqcentcinquantacinq ciribiciaccolitt voeren ciciarà con la ciribiciaccola
la ciribiciaccola l’è pronta a ciciarà con i cinqcentcinquantacinq ciribiciaccolitt
la ciribiciaccola la ciciara i ciribiciaccolitt ciciaren
ma la ciciarada de la ciribiciaccola l’è pusse’e lunga de quela de i cinqcentcinquantacinq ciribiciaccolitt »

Viboldone

L’abbazia di Viboldone è situata a Viboldone, frazione della città di San Giuliano Milanese, in provincia di Milano. Fu fondata nel 1176 e completata nel 1348 dagli Umiliati, un ordine religioso formato da monaci, monache e laici che, attorno all’attuale chiesa, conducevano vita di preghiera e di lavoro. Nel 1940 il cardinale Ildefonso Schuster, dopo anni di abbandono, ha offerto l’abbazia a una comunità di religiose benedettine di Priscilla.

Acqua e fuoco

Il 10 luglio 2017 un “enorme” incendio spontaneo ha colpito l’argine e un campo di frumento. Questo è quel che ne rimane la sera dopo…

Tra cielo e acqua

Canale Muzza. Dopo le versioni mattutina (Acqua e prati), pomeridiane (Memories e Muscia) senza dimenticare qualche Dittico analogico, le Visioni Diurne e i Presentimenti, la versione serale del canale caro ai paullesi.

Muscia

La Muzza, in lombardo Muscia (si pronuncia mu:sa), in quel di Villambrera a Paullo.

Trittici marini

Cinque mini-progetti sviluppati in una sola giornata a Scerne di Pineto in un fazzoletto di lungomare, a dimostrazione che si può fare tanta fotografia senza dover immaginare di attraversare il mondo…

Frutta e verdura

Tutto ha inizio intorno ad una mela, ma Adamo ed Eva non fanno parte di questo progetto. Un semplice esercizio di still-life minimalista.

RGB, colori intorno a me

RGB: rosso, verde e blu colorano tutto il mondo attorno a me. 95+5 pattern colorati ripresi in due mesi sul finire del 2016.

Acqua e Prati

Si dice se si soffre di insonnia bisogna cercare un prato e camminarci sopra a piedi nudi. Io l’ho fatto un giorno di giugno tra le cinque e le sei del mattino…

Un progetto CHIPS con Hipstamatic

Vicino & Lontano

La diversità e la molteplicità delle prospettive e dei punti di vista, nella società odierna, richiede un’attenzione particolare. Siamo sicuri di osservare quello che è davanti a noi?

Un progetto CHIPS con Hipstamatic.

Sulla Spiaggia

Spiriti che vagano lungo la riva, fragili individui esposti al vento, eppure sempre accarezzati e riscaldati dalla luce del sole.

Un progetto CHIPS con Hipstamatic.

Murmuri di mare

Alla ricerca del mare, dalla strada alla spiaggia, ascoltando il rumore delle onde.

Un progetto CHIPS con Hipstamatic.

Dittici analogici

“La pellicola è finita, il digitale sarà sempre meglio” è una boiata pazzesca. Riscoprire la pellicola dopo tanti anni permette di riscoprire ritmi più lenti.

Per gli amici di P-Lomo Ispirazioni analogiche una serie di dittici da… pellicola.

Red Landscapes

Un progetto CHIPS con Hipstamatic.

Dystopian Sunrise

Inseguire il sole immaginando una futura alba post apocalittica.

Un progetto CHIPS con Hipstamatic.

Dystopian Sunset

Inseguire il sole immaginando un futuro tramonto post apocalittico.

Un progetto CHIPS con Hipstamatic.

Presentimenti

P-Lomo Ispirazioni analogiche: tre dittici da pellicola istantanea, lungo il Canale Muzza a Villambrera.

Alumni 2016

Le alunne e gli alunni del Corso di Fotografia di Base del CFP – Circolo Fotografico Paullese, tenuto in ottobre e novembre 2016 ripresi nella serata dedicata al ritratto.

Wrong Direction

Su e giù per la pianura fino all’Appennino ligure, al confine fra il territorio dell’Oltrepò Pavese della valle Staffora e il Piacentino della val Trebbia e val Tidone.

Ascensus

Ascendere al cielo lasciandosi alle spalle strade e città, fino in cima alla montagna.

Spring and bike

Un classico per i paullesi: il giro in bicicletta tra campagna e canale Muzza. Un tentativo di raccontare con fotografie un luogo già visto mille volte.

Alumni 2015 – Colori

Le alunne e gli alunni del Corso di Fotografia di Base del CFP – Circolo Fotografico Paullese, tenuto in ottobre e novembre 2015 ripresi nella serata dedicata al ritratto. Sorridenti e a colori.

Pöllatal e Lungau

Due valli tra Carinzia e Salisburghese divise (e collegate) dal Katschberg nell’Austria meridionale.

Il cielo sopra

Ormai è raro vederlo e poterlo apprezzare, ma il cielo sopra di noi non può non ricordarci che siamo piccola cosa nell’universo.

Salvataggio

Timidi e pudici quasi tutto l’anno, ma quando il sole spacca le pietre non resistiamo: tutti quasi nudi a bordo piscina. Solo il bagnino resiste in maglietta.

Caffè Doppio

Giovani. Aitanti. Affascinanti. I “ragazzi” di Caffè Doppio rappresentano il meglio della gioventù paullese. Il futuro è nelle vostre mani.

Baden-Württemberg

Tra il Reno, il Danubio e il Neckar, il fascino romantico delle Foresta Nera nel cuore della Germania.

Fabbrica

Fabbrica: dal latino FABRICA, da FABER fabbro – Edificio, ossia luogo fabbricato; luogo dove si lavora o si fabbrica checchessia (in antico specialmente il ferro). Le fabbriche possono essere paragonate ad un essere vivente. Lo sviluppo tecnologico ha portato alla nascita di strutture sempre più automatizzate e alla morte di altre.

Großglockner Hochalpenstraße

47 km, 36 tornanti e 2.504 metri di dislivello. Già utilizzata in epoca antica la strada attuale è stata costruita negli anni trenta per soli scopi… turistici.