Schloss Lichtenberg

Schloss Lichtenberg

Schloss Lichtenberg (un tempo Pfleggericht), è un castello arroccato su uno sperone roccioso del Steinernes Meer a circa 60 metri sopra Saalfelden, un comune del salisburghese.

La data esatta della costruzione del castello è sconosciuta ma probabilmente è della prima metà del XIII secolo e per secoli è stato rivendicato dal Vescovo di Chiemsee e dall’Arcivescovo di Salisburgo che alla fine ha avuto la meglio. Nel 1526, il castello fu distrutto dalla rivolta contadina, ma poi fu ricostruito dalla corte di Saalfelden e fu aggiunta anche la possente torre circolare del lato sud-ovest. Negli anni successivi, il quartier generale della guarnigione militare si trasferì in città e il castello cadde in rovina.

Nel 1791 fu emesso un ordine per iniziare senza indugio la ristrutturazione dell’edificio ma non se ne fece niente: era difficile trovare lavoratori senza vertigini e in grado di coprire i tetti!

Acquistato alla fine del XIX secolo dalla nobile famiglia Weiß von Teßbach, che ancora oggi possiede l’intera area, non vengono fornite opportunità di visite turistiche o accesso pubblico. Il castello è in evidente stato di abbandono.